PDFStampaEmail

La Valle dell’Amore

    Amare Ricordare Rispettare
  • Autore: Carlo Truppi
  • ISBN 978-88-6542-517-6
  • Pagine: 252
  • Anno: 2016
  • Formato: 16 x 24 cm
  • Illustrato
  • Collana: L'anima dei luoghi, 1
  • Supporto: libro cartaceo
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo:
Prezzo di vendita: 24,00 €
al01
  • al01
Descrizione

Dopo un tragico episodio, Giuda Matteo si trasferisce dal Portogallo a Roma, per consolidare la sua formazione, frequentare una Scuola di musica e ‘fare armonia’ tra la sua arte e altre arti. Creatività generata da emozioni e desiderio di apprendere. Nell’andare a Scuola, sulla metro, per esercitarsi, decide di mettersi lì alla prova. Un giorno, mentre canta, viene colpito da una ragazza, non solo perché è molto bella, ma dallo sguardo, che esprime tanta dolcezza. Le si avvicina e la invita a scendere insieme. Escono, si fermano in un bar e avviano un rapporto. Lei si chiama Monique, è regista di documentari, viene dalla Valle Caudina. Per un po’ si frequentano a Roma, poi Matteo accetta l’invito di andare con lei a vedere la sua Valle. Attraversandola, gli sembra ricca di armonia, lo coinvolge, gli ispira nuove canzoni. Attratto dal paesaggio, canta spesso dal terrazzo di casa, mentre osserva castelli, monasteri e sentieri. Lo fanno insieme, visitando santuari, che lei vuole contribuire a recuperare e valorizzare, con un video-documentario, osannando queste presenze nella Valle, a partire dalle Forche Caudine. Matteo poi porta Monique in Portogallo, prima a Porto – la sua ‘città del cuore’ – e poi nella valle del Douro – dove conserva le sue radici. In una gita a Fatima collegano fantasiosamente il Santuario del Taburno a quello della Madonna di Fatima. Matteo connette arte e vita con Monique e con la musica in uno spettacolo in mongolfiera, con una suggestiva atmosfera, osservando la Valle dall’alto, seguendo sentieri e bellezze nel Creato. A casa si siedono sul terrazzo, con un’atmosfera particolare: il cielo è coperto, filtrano fiocchi di luce dalle nuvole, mentre loro si tengono uniti sotto un arcobaleno, col terrazzo al centro della Valle. Un’immagine in cui l’amore sembra che colleghi la terra e il cielo.

Carlo Truppi, architetto e scrittore, si occupa di connessioni tra l’architettura e altre arti, per la realizzazione della bellezza. Un obiettivo condiviso con James Hillman, con il quale ha scritto L’anima dei luoghi (Rizzoli, Milano, 2004) e con Wim Wenders, con il quale ha pubblicato Vedere i luoghi dell’anima (Mondadori Electa, Milano 2012). Professore ordinario di Progettazione ambientale, è stato preside della Facoltà di Architettura di Catania con sede in Siracusa. Oltre a numerosi saggi di carattere scientifico, ha pubblicato: la voce “Ambiente” per l’Enciclopedia Filosofica (Bompiani, Milano 2005); In difesa del paesaggio - Per una politica della bellezza, Mondadori Electa, Milano 2011.
Come scrittore, dopo tre romanzi: Il treno nella stanza (Guida, Napoli, 2002, riedito dalla SE, Milano, 2013), In concerto (SE, Milano, 2011) e Ruga. Sentieri nell’arte e nella vita (SE, Milano, 2014), con La Valle dell’Amore inaugura la collana “L’anima dei luoghi”, che accoglierà frutti generati da semi offerti da James Hillman. Nella stessa collana, prossimamente uscirà Anima e corpo dei luoghi.

Recensioni
La Sicilia, febbraio 2017
La Sicilia, 20 febbraio 2017

Recensioni
Nessuna recensione disponibile per questo titolo.
Subcategory
Video

Dopo un tragico episodio, Giuda Matteo si trasferisce dal Portogallo a Roma, per consolidare la sua formazione, frequentare una Scuola di musica e ‘fare armonia’ tra la sua arte e altre arti. Creatività generata da emozioni e desiderio di apprendere. Nell’andare a Scuola, sulla metro, per esercitarsi, decide di mettersi lì alla prova. Un giorno, mentre canta, viene colpito da una ragazza, non solo perché è molto bella, ma dallo sguardo, che esprime tanta dolcezza. Le si avvicina e la invita a scendere insieme. Escono, si fermano in un bar e avviano un rapporto. Lei si chiama Monique, è regista di documentari, viene dalla Valle Caudina. Per un po’ si frequentano a Roma, poi Matteo accetta l’invito di andare con lei a vedere la sua Valle. Attraversandola, gli sembra ricca di armonia, lo coinvolge, gli ispira nuove canzoni. Attratto dal paesaggio, canta spesso dal terrazzo di casa, mentre osserva castelli, monasteri e sentieri. Lo fanno insieme, visitando santuari, che lei vuole contribuire a recuperare e valorizzare, con un video-documentario, osannando queste presenze nella Valle, a partire dalle Forche Caudine. Matteo poi porta Monique in Portogallo, prima a Porto – la sua ‘città del cuore’ – e poi nella valle del Douro – dove conserva le sue radici. In una gita a Fatima collegano fantasiosamente il Santuario del Taburno a quello della Madonna di Fatima. Matteo connette arte e vita con Monique e con la musica in uno spettacolo in mongolfiera, con una suggestiva atmosfera, osservando la Valle dall’alto, seguendo sentieri e bellezze nel Creato. A casa si siedono sul terrazzo, con un’atmosfera particolare: il cielo è coperto, filtrano fiocchi di luce dalle nuvole, mentre loro si tengono uniti sotto un arcobaleno, col terrazzo al centro della Valle. Un’immagine in cui l’amore sembra che colleghi la terra e il cielo.

Carlo Truppi, architetto e scrittore, si occupa di connessioni tra l’architettura e altre arti, per la realizzazione della bellezza. Un obiettivo condiviso con James Hillman, con il quale ha scritto L’anima dei luoghi (Rizzoli, Milano, 2004) e con Wim Wenders, con il quale ha pubblicato Vedere i luoghi dell’anima (Mondadori Electa, Milano 2012). Professore ordinario di Progettazione ambientale, è stato preside della Facoltà di Architettura di Catania con sede in Siracusa. Oltre a numerosi saggi di carattere scientifico, ha pubblicato: la voce “Ambiente” per l’Enciclopedia Filosofica (Bompiani, Milano 2005); In difesa del paesaggio - Per una politica della bellezza, Mondadori Electa, Milano 2011.
Come scrittore, dopo tre romanzi: Il treno nella stanza (Guida, Napoli, 2002, riedito dalla SE, Milano, 2013), In concerto (SE, Milano, 2011) e Ruga. Sentieri nell’arte e nella vita (SE, Milano, 2014), con La Valle dell’Amore inaugura la collana “L’anima dei luoghi”, che accoglierà frutti generati da semi offerti da James Hillman. Nella stessa collana, prossimamente uscirà Anima e corpo dei luoghi.

Recensioni
La Sicilia, febbraio 2017
La Sicilia, 20 febbraio 2017