PDFStampaEmail

La religione dopo la critica alla religione. Un dibattito filosofico

  • Autori vari
  • a cura di Herta Nagl-Docekal, Wolfgang Kaltenbacher e Claudia Melica
  • ISBN 978-88-6542-544-2
  • Pagine: 276
  • Anno: 2017
  • Formato: 15 x 21 cm
  • Collana: Biblioteca di studi umanistici, 16
  • Supporto: libro cartaceo
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo:
Prezzo di vendita: 23,00 €
bsu16
  • bsu16
Descrizione

La critica alla religione, espressa dai cosiddetti “maestri del sospetto” (Marx, Nietzsche, Freud), ha contribuito – come una sorta di “processo culturale sommerso” – a forgiare, in diversi (e spesso non approfonditi) modi, le contemporanee identità “secolari”. Tuttavia, le questioni filosofiche riguardanti la religione non sono, sulla scia di queste analisi critiche del XIX e XX secolo, del tutto scomparse. Tutto ciò è dimostrato dalle differenti e originali tematizzazioni riguardanti il “religioso” nel dibattito filosofico contemporaneo. Si pensi ad esempio a: Derrida e Agamben, oppure Habermas e Taylor, e ancora Rorty, Putnam e Cornel West. In tali diverse esplorazioni su nuovi possibili spazi della religione, una rilettura (sia critica sia positiva) anche di figure centrali come Kant e Hegel ha contribuito a portare a maggiore consapevolezza la questione sulla rilevanza della religione nella visione “secolare” odierna. Domanda che deve continuare a restare aperta alla riflessione filosofica piuttosto che essere proclamata obsoleta.

Testi di: Kurt Appel (Vienna), Gabriella Baptist (Cagliari), Emilio Carlo Corriero (Torino), Wolfgang Kaltenbacher (Napoli), Claudia Melica (Roma), Ludwig Nagl (Vienna), Herta Nagl-Docekal (Vienna), Riccardo Pozzo (Roma), Georg Sans (Monaco di Baviera), Pierluigi Valenza (Roma).

 

Recensioni
Nessuna recensione disponibile per questo titolo.
Subcategory
Video

La critica alla religione, espressa dai cosiddetti “maestri del sospetto” (Marx, Nietzsche, Freud), ha contribuito – come una sorta di “processo culturale sommerso” – a forgiare, in diversi (e spesso non approfonditi) modi, le contemporanee identità “secolari”. Tuttavia, le questioni filosofiche riguardanti la religione non sono, sulla scia di queste analisi critiche del XIX e XX secolo, del tutto scomparse. Tutto ciò è dimostrato dalle differenti e originali tematizzazioni riguardanti il “religioso” nel dibattito filosofico contemporaneo. Si pensi ad esempio a: Derrida e Agamben, oppure Habermas e Taylor, e ancora Rorty, Putnam e Cornel West. In tali diverse esplorazioni su nuovi possibili spazi della religione, una rilettura (sia critica sia positiva) anche di figure centrali come Kant e Hegel ha contribuito a portare a maggiore consapevolezza la questione sulla rilevanza della religione nella visione “secolare” odierna. Domanda che deve continuare a restare aperta alla riflessione filosofica piuttosto che essere proclamata obsoleta.

Testi di: Kurt Appel (Vienna), Gabriella Baptist (Cagliari), Emilio Carlo Corriero (Torino), Wolfgang Kaltenbacher (Napoli), Claudia Melica (Roma), Ludwig Nagl (Vienna), Herta Nagl-Docekal (Vienna), Riccardo Pozzo (Roma), Georg Sans (Monaco di Baviera), Pierluigi Valenza (Roma).