PDFStampaEmail

La letteratura greca dell'antichità

    Il periodo ellenico (700-480 a. C.)
  • Autore: Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff
  • A cura di Gherardo Ugolini
  • Traduzione di Eduardo Simeone
  • ISBN 978-88-6542-568-8
  • Pagine: 130
  • Anno: 2017
  • Formato: 12 x 19,5 cm
  • Collana: Tascabili, 5
  • Supporto: libro cartaceo
Valutazione: Nessuna valutazione
t05
  • t05
Descrizione

La letteratura greca dell’antichità (Die griechische Literatur de Altertums) fu pubblicata da Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff nel 1905 per la collana divulgativa “La cultura del presente” (“Die Kultur der Gegenwart”) dell’editore Teubner di Lipsia e da allora ha costituito per generazioni di studenti e studiosi un punto di riferimento imprescindibile. L’ultima ristampa risale al 1995.
Wilamowitz tornò più volte sulla sua opera (1907, 1912, 1924, l’edizione di riferimento) con successivi miglioramenti e ampliamenti.
Con maestria e padronanza assoluta della materia il princeps philologorum traccia una ricostruzione sintetica e penetrante della storia letteraria della Grecia antica dall’epos ionico fino all’età di Giustiniano. L’esposizione coniuga un’accurata sistematicità con scelte e valutazioni fortemente soggettive.
In questo volume si presenta la traduzione italiana della prima parte dell’opera (Il periodo ellenico, 700-480 a. C.) a cui seguiranno la seconda (Il periodo attico) e la terza (I periodi ellenistico, romano e romano-orientale).

Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff (1848-1931), professore di filologia classica alle università di Greifswald, Göttingen e Berlino, è stato il più grande antichista della sua generazione. Non vi è campo degli studi classici in cui non abbia lasciato l’impronta del suo talento e del suo metodo mirante a una comprensione integrale e storica dell’antichità.

Recensioni
Nessuna recensione disponibile per questo titolo.
Subcategory
Video

La letteratura greca dell’antichità (Die griechische Literatur de Altertums) fu pubblicata da Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff nel 1905 per la collana divulgativa “La cultura del presente” (“Die Kultur der Gegenwart”) dell’editore Teubner di Lipsia e da allora ha costituito per generazioni di studenti e studiosi un punto di riferimento imprescindibile. L’ultima ristampa risale al 1995.
Wilamowitz tornò più volte sulla sua opera (1907, 1912, 1924, l’edizione di riferimento) con successivi miglioramenti e ampliamenti.
Con maestria e padronanza assoluta della materia il princeps philologorum traccia una ricostruzione sintetica e penetrante della storia letteraria della Grecia antica dall’epos ionico fino all’età di Giustiniano. L’esposizione coniuga un’accurata sistematicità con scelte e valutazioni fortemente soggettive.
In questo volume si presenta la traduzione italiana della prima parte dell’opera (Il periodo ellenico, 700-480 a. C.) a cui seguiranno la seconda (Il periodo attico) e la terza (I periodi ellenistico, romano e romano-orientale).

Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff (1848-1931), professore di filologia classica alle università di Greifswald, Göttingen e Berlino, è stato il più grande antichista della sua generazione. Non vi è campo degli studi classici in cui non abbia lasciato l’impronta del suo talento e del suo metodo mirante a una comprensione integrale e storica dell’antichità.