Vindiciae contra Tyrannos

Nessuna valutazione
SKU: 9788897820604    Titolo disponibile
  • FPD02
22,00 €
Il potere legittimo del principe sul popolo e del popolo sul principe
Autore: Stephanus Junius Brutus
Cura e traduzione di Saffo Testoni Binetti
ISBN 978-88-97820-60-4
Pagine: 272
Anno: 2021
Formato: 15 x 21 cm
Collana: Filosofia politica diritto. Studi e testi, 2
Supporto: libro cartaceo

Le Vindiciae contra Tyrannos, pubblicate in latino nel 1579 e in francese nel 1581, appartengono alla ricca letteratura militante prodotta in Francia durante le guerre civili di religione, ma non sono un semplice occasionale pamphlet, concorrendo significativamente al dibattito che si sviluppa intorno all'idea moderna di sovranità. Stephanus Junius Brutus, pseudonimo sotto il quale si cela l'autore delle Vindiciae (Philippe Duplessis-Mornay o Hubert Languet tra le congetture più accreditate, senza peraltro escudere l'ipotesi della collaborazione di più autori) milita nel campo calvinista fra i cosiddetti 'monarcomachi', pensatori che, senza mettere in discussione la monarchia come forma di governo, pongono limiti importanti al potere sovrano, ritenendo l'assenza di limiti peculiarità inequivocabile della tirannide. Si affermano in tal modo diritti inediti sulla base di un doppio contratto fra Dio, re e popolo, e fra re e popolo, che proprio nelle Vindiciae viene teorizzato. Il diritto di esercizio della fede e il diritto di resistenza al potere politico entrano nella prospettiva di uno Stato, in cui la pretesa continuità con gli antichi costumi non riduce la carica rivoluzionaria dei suoi sostenitori.

Saffo Testoni Binetti, già docente di Storia delle dottrine politiche all'Università di Bologna, ha pubblicato numerosi saggi sul pensiero politico dell'età moderna, tra cui i volumi Il pensiero politico ugonotto, Dallo studio della storia all'idea di contratto (1572-1579) (2002), Il potere come problema nella letteratura politica della prima età moderna (2005), Efori, Antichi e moderni nei dibattiti sul potere di controllo (2013).

Indice

Introduzione, di Saffo Testoni Binetti
1. Pensatori politici, storici e giuristi. Ugonotti e monarcomachi
2. Struttura e contenuto delle Vindiciae contra tyrannos
3. Paternità delle Vindiciae: allusioni e ambiguità 
4. La teoria dei due patti alla base della società civile 
5. Il regno e la tirannide, fra mito e realtà 
6. Fortuna delle Vindiciae contra tyrannos

Nota al testo

Vindiciae contra tyrannos
Prefazione di C. Superantius sul trattato di Stephanus Junius Brutus, ai principi cristiani

Prima questione
Ovvero se i sudditi sono tenuti a obbedire ai principi, qualora essi impartiscano comandi contrari alla legge di Dio
Patto tra Dio e i re – Prima obiezione – Seconda obiezione

Seconda questione
Ovvero se è lecito resistere a un principe che vuole infrangere la legge di Dio o che rovina la Chiesa. Parimenti a chi, in qual modo e fino a qual punto ciò è lecito
Patto tra Dio e il popolo – Che cosa si intende con la parola “popolo” – Se una parte del regno può opporre resistenza – Esempi: Lobna, Matatia, Debora, l’impero di Germania – Se i singoli privati possono opporre resistenza armata – Se sono giuste le armi prese per la religione

Terza questione
Ovvero se è lecito resistere a un principe che opprime o rovina lo Stato, e fino a qual punto tale resistenza si estende. Parimenti a chi, in qual modo e da quale diritto ciò è permesso
Il popolo fa i re – Il corpo del popolo è superiore al re – Tutto il popolo è ordinariamente rappresentato dagli ufficiali della corona e straordinariamente, o anno per anno, dagli stati del regno – Ufficiali del regno in Israele – L’assemblea dei tre stati – Se la prescrizione può estinguere il diritto del popolo – A qual fine i re sono stati creati – Se il re è superiore alla legge – Se il principe può fare nuove leggi – Se il principe ha potere di vita e di morte sui sudditi – Se il re può assolvere coloro che la legge condanna – I sudditi sono fratelli, non schiavi del re – Se i beni del popolo appartengono al re – Se il re è proprietario del regno – Se il re è usufruttuario del regno – Il patto tra il re e il popolo – I tiranni – Tiranni senza titolo – Tiranni per esercizio – A chi spetta reprimere i tiranni senza titolo – I tiranni per esercizio e il diritto
che si ha contro di loro

Quarta questione
Ovvero se i principi vicini possono o sono tenuti per diritto a dar soccorso ai sudditi degli altri principi, quando questi siano perseguitati a causa della vera religione oppure oppressi da manifesta tirannide

Bibliografia
Indice delle opere e degli autori citati nelle Vindiciae
Indice dei nomi

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo titolo.

Le novità editoriali

Confronta (0)

NascondiMostra