PDFStampaEmail

il disegno della utilitas

  • Autore: Paolo Giordano
  • ISBN 978-88-6542-603-6
  • Pagine: 228
  • Anno: 2016
  • Formato: 17 x 25 cm
  • Collana: Architettura e contemporaneità, 2
  • Supporto: file PDF (16.0 Mb)
Valutazione: Nessuna valutazione
Libro nel formato elettronico (e-book)

AC02-9788865426036.pdf

AC02-9788865426036.pdf

Prezzo:
Prezzo di vendita: 15,60 €
Ammontare IVA: 0,60 €
ac02
  • ac02
Descrizione

Il Funzionalismo prima, l’International Style dopo e, per ultimo, il Funzionalismo ingenuo rappresentano le ultime tappe di una crisi, quella novecentesca, che ha coinvolto il concetto vitruviano di utilitas ancora incombente, oggigiorno, sull’architettura contemporanea. In tale prospettiva e in continuità con il primo volume della trilogia vitruviana, dedicato al disegno della firmitas, questo secondo libro affronta lo studio delle raffigurazioni inerenti le questioni teoriche e pratiche relative all’utilitas ovvero al secondo dei tre principi tematici posti da Vitruvio alla base del suo ragionamento nel De Architectura libri decem. L’auspicio che sottende la rilettura delle tre categorie vitruviane, completate da una prossima pubblicazione relativa al disegno della venustas, risiede nella speranza che questo primo scorcio del XXI secolo possa confrontarsi con una nuova idea di qualità territoriale, urbana ed architettonica capace di comprendere, all’interno della propria linea d’orizzonte concettuale, la positività e la potenzialità dell’insegnamento lasciatoci in eredità dagli scritti dell’antico trattatista.

Paolo Giordano, architetto, è professore ordinario di Disegno dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell'Università della Campania. È coordinatore del Dottorato di Ricerca in Architecture, Design and Cultural Heritage dell'Università della Campania. Ha pubblicato articoli e saggi critici apparsi su “domus”, “AU”, “Stad Bauwelt”, “Building Design”. È autore di “Napoli. Guida di architettura moderna”, “domus dossier Berlino”, “Ferdinando Fuga a Napoli. L’Albergo dei Poveri, il cimitero delle 366 fosse, i Granili”, “Il disegno dell’Architettura funebre. Poggio Reale, il Cimitero delle 366 fosse e il Sepolcreto dei Colerici”. Si occupa di disegno architettonico e urbano in una prospettiva di coniugazione critica tra passato e contemporaneità. Realizza, tra gli altri, il progetto di riconfigurazione del centro storico di Grumo Nevano; il restauro della parte centrale dell’Albergo dei Poveri di Napoli; la riconfigurazione del portale, delle mura e del giardino interstiziale Castello Baronale di Acerra; il progetto di sistemazione della Marina di Praia a Praiano.

Recensioni
Nessuna recensione disponibile per questo titolo.
Video

Il Funzionalismo prima, l’International Style dopo e, per ultimo, il Funzionalismo ingenuo rappresentano le ultime tappe di una crisi, quella novecentesca, che ha coinvolto il concetto vitruviano di utilitas ancora incombente, oggigiorno, sull’architettura contemporanea. In tale prospettiva e in continuità con il primo volume della trilogia vitruviana, dedicato al disegno della firmitas, questo secondo libro affronta lo studio delle raffigurazioni inerenti le questioni teoriche e pratiche relative all’utilitas ovvero al secondo dei tre principi tematici posti da Vitruvio alla base del suo ragionamento nel De Architectura libri decem. L’auspicio che sottende la rilettura delle tre categorie vitruviane, completate da una prossima pubblicazione relativa al disegno della venustas, risiede nella speranza che questo primo scorcio del XXI secolo possa confrontarsi con una nuova idea di qualità territoriale, urbana ed architettonica capace di comprendere, all’interno della propria linea d’orizzonte concettuale, la positività e la potenzialità dell’insegnamento lasciatoci in eredità dagli scritti dell’antico trattatista.

Paolo Giordano, architetto, è professore ordinario di Disegno dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell'Università della Campania. È coordinatore del Dottorato di Ricerca in Architecture, Design and Cultural Heritage dell'Università della Campania. Ha pubblicato articoli e saggi critici apparsi su “domus”, “AU”, “Stad Bauwelt”, “Building Design”. È autore di “Napoli. Guida di architettura moderna”, “domus dossier Berlino”, “Ferdinando Fuga a Napoli. L’Albergo dei Poveri, il cimitero delle 366 fosse, i Granili”, “Il disegno dell’Architettura funebre. Poggio Reale, il Cimitero delle 366 fosse e il Sepolcreto dei Colerici”. Si occupa di disegno architettonico e urbano in una prospettiva di coniugazione critica tra passato e contemporaneità. Realizza, tra gli altri, il progetto di riconfigurazione del centro storico di Grumo Nevano; il restauro della parte centrale dell’Albergo dei Poveri di Napoli; la riconfigurazione del portale, delle mura e del giardino interstiziale Castello Baronale di Acerra; il progetto di sistemazione della Marina di Praia a Praiano.