Storia della libertà di pensiero

Nessuna valutazione
SKU: 9788831911405    Titolo disponibile
  • ST04
18,00 €
Autore: John Bury
ISBN 978-88-31911-40-5
Pagine: 176
Anno: 2023
Formato: 15 x 21 cm
Collana: La storia e le storie, 4
Supporto: libro cartaceo

La libertà di pensiero è il risultato di lotte secolari che hanno infiammato e insangui­nato tutto il continente europeo. L’abilità di storico di Bury si mostra nel seguire l’ap­parire e lo scomparire delle lotte che hanno fatto procedere l’umanità verso la libertà e il loro riapparire in periodi e luoghi diversi del continente. L’attualità del libro concerne due aspetti: per un verso stimola la riflessione in­torno a quelle discussioni che hanno avuto luogo nei paesi democratici occidentali e che sono create dai grandi cambiamenti interni: vale a dire dalla crisi dei comportamenti tra­dizionali, dall’incontro/scontro della cultura europea con altre considerate lontane e ora così vicine grazie all’immigrazione, ai feno­meni terroristici, alla crisi dell’Europa ecc. Per l’altro verso il libro ci consente di mette­re a fuoco il fatto che la persecuzione delle idee sia ancora attuale cronaca quotidiana in molte parti del mondo mentre in occidente può essere ormai considerata storia passata (oppure no?).

John Bagnell Bury (1861-1927) è stato uno storico, grecista, filologo, libero pensato­re. Ha insegnato Storia moderna e Greco al Trinity College, nel 1902 andò a insegnare all’Università di Cambridge Storia moderna dove fu il maestro del medievalista Steven Ruciman. Fu tra i primi studiosi inglesi a oc­cuparsi di Storia bizantina. Morì a Roma nel 1927.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo titolo.