Cicerone (e-book)

Not Rated Yet
SKU: 9788865425275    Product in stock
  • PL09
15,60 €
Autore: Francesco Arnaldi
Presentazione di Enrico Flores
ISBN 978-88-6542-527-5
Pagine: 296
Anno: 2019
Formato: 15 x 20 cm
Collana: Pietas literaria, 9
Supporto: file PDF (1.8 Mb)

Apparso dopo gli orrori della prima guerra mondiale, e ripubblicato in edizione ampliata dopo gli orrori della seconda, il Cicerone di Francesco Arnaldi (1897-1980) resta tra i memorabili contributi che la filologia italiana ha saputo dare agli studi classici.
Scritto con una prosa impressionista, e con il piglio e la passione di un innamorato, prima ancora che di uno studioso, della cultura classica, il libro «vuole essere», come avverte l’autore, «un’interpretazione, più che un’apologia», della vita e dell’opera di Cicerone.
L’Arpinate, dal Drumann al Mommsen e al nostro Ciaceri, aveva subito svalutazioni e rivalutazioni eccessive, in un caso e nell’altro. Nel 1947, l’anno che precede la seconda edizione del Cicerone di Arnaldi, in Francia, il Carcopino dà alle stampe un saggio che finisce ancora una volta col «disonorar Cicerone, e quanti, in un modo o nell’altro, si potevano attraverso le sue lettere mettere in cattiva luce».
La tesi di Arnaldi è che la vita e l’opera di Cicerone meritano di essere studiate, «dentro e fuori della scuola», perché «tendono alla formazione di una classe dirigente, che sappia trarre dall’humanitas del suo spirito e della sua cultura la forza e la luce necessarie». Arnaldi, attraverso il fondatore dell’humanitas-cultura, non fa che ribadire la sua convinzione più profonda di uomo, di studioso e di Maestro, quella dell’utilità e dell’insostituibilità della formazione umanistica per ogni classe dirigente.

Reviews

There are yet no reviews for this product.

Le novità editoriali

Compare (0)

HideShow