Eros e pulchritudo. Tra antico e moderno

Nessuna valutazione
SKU: 9788865420935    Titolo disponibile
  • CR02.png
10,50 € 21,00 €
Autori vari
a cura di V. Sorge e L. Palumbo
ISBN 978-88-6542-093-5
Pagine: 352
Anno: 2012
Formato: 14 x 21 cm
Supporto: libro cartaceo

Perché eros e pulchritudo?
Per risalire l'impervio crinale, da cui è possibile scorgere due abissi di incomparabile profondità , eros e pulchritudo, occorre sapere guardare, con attenta esegesi storico-critica, i rapporti intimi e segreti delle cose, le corrispondenze, le analogie, cioè il singolare intreccio di temi costituitosi tra i due topoi nella storia della tradizione filosofica dell'Occidente; nondimeno occorre prendere coscienza al tempo stesso della fitta rete di immagini, sottesa all'indagine speculativa, simile a un filtro opaco che interdice alla mediazione concettuale la sua piena esplicazione.
È un limite certo, nel quale tuttavia ri­siede l'inconfondibile risorsa del linguaggio filosofico: la sua capacità di restituire, e di tornare a definire con crescente puntualità , la costellazione semantica di eros/pulchritudo a partire dagli itinerari intellettuali più diversi. Lo scarto teorico che, da questo punto di vista, separa l'antico dal moderno è netto, ma non tale da offuscare il legame di continuità  tra una concezione dell'eros come generazione dell'eterno nella bellezza, accadimento, evento e, per dirla con Pla­tone, riflesso dell'ordine ideale dell'universo, e i complessi e variegati percorsi contemporanei offerti in questo volume.

 

Indice del volume

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo titolo.

Le novità editoriali

Confronta (0)

NascondiMostra