Sur les pas de Gustave Guillaume

Not Rated Yet
SKU: 9788865428375    Product in stock
  • BSU40
23,75 € 25,00 €
Origine del linguaggio, cambiamento linguistico e memoria delle lingue
Autori vari
A cura di Francesco De Carolis
ISBN 978-88-6542-837-5
Pagine: 288
Anno: 2022
Formato: 15 x 21 cm
Collana: Biblioteca di studi umanistici, 40
Supporto: libro cartaceo

La discussione contemporanea sul rapporto tra pensiero e linguaggio, la riproposta del dibattito sull’origine del linguaggio gestuale e di quello verbale, lo studio della relazione tra filosofia della mente ed espressione linguistica, il problema del mutamento diacronico delle lingue e la necessità di un approccio multiculturale allo studio del linguaggio trovano un terreno d’incontro nell’opera e negli scritti di Gustave Guillaume. La psicomeccanica proposta dal linguista francese si inscrive nel dibattito sui problemi del linguaggio socializzato, della natura del gesto, della comunicazione e della centralità della relazione linguistica nello sviluppo della personalità dell’individuo. L’opera di Guillaume non solo apre prospettive nuove nello studio dell’opera di Saussure e della linguistica contemporanea, ma fa intravedere possibili sviluppi, filosofici oltre che linguistici, ancora inesplorati di notevole valore. Lo sviluppo di una nuova riflessione sul soggetto umano, sulla capacità espressiva dell’individuo e sui problemi legati alle difficoltà nella espressione linguistica e nella comunicazione verbale richiede un approccio multidisciplinare complesso che non può non tener conto di un pensiero così aperto alla novità come quello di Gustave Guillaume.

Francesco De Carolis, già borsista dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, è dottore di ricerca in Scienze filosofiche e docente di ruolo nei Licei di Stato. Ha collaborato come cultore della materia con le cattedre di Filosofia della Mente e di Ermeneutica Filosofica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Si occupa di ermeneutica filosofica, della ricerca della verità nel pensiero di Gassendi e di Herbert di Cherbury e del dibattito su Spinoza e Vico nel pensiero italiano del ’700. Tra le sue pubblicazioni sono da ricordare: Riflessione e interpretazione. Saggio su Ricoeur (Napoli, 2013); Tenebre e luce, Luigi Pareyson e l’ontologia della libertà (Campobasso, 2016); Cartografie dell’anima. Percorsi nei labirinti della modernità (Campobasso, 2017). Ha curato il volume Da Tommaso Campanella a Pasquale Galluppi. Il filosofo e la città (im)possibile (Roma, 2021).

INDICE

Introduzione di Francesco De Carolis
Il campo della psicomeccanica del linguaggio André Jacob di Alvaro Rocchetti
Experience linguistique et fondation di Jacques Coulardeau
Primo-psychogenèse du langage di Pierre Blanchaud
Les quadre causes du changement linguistique di Philippe Séro-Guillaume
La langue des signes: un poste d’observation privilégié de la psychomécanique du langage di Patrizia Giuliano
Studi acquisizionali; origine delle lingue e linguistica topologica: possono queste branche interagire tra loro? di Louis Begioni
Per una sistematica diacronica delle lingue romanze: aspetti teorici, applicativi e ipotesi sulla memoria delle lingue di Francis Tollis
La déflexivité nominale dans les langues romanes chez gustave guillaume di Yves Bardière
Approche culiolienne et guillaumienne des auxiliaires de modalité de l’anglais di Francesco De Carolis
Tra Guillaume e Ricoeur: una linguistica del profondo e un’antropologia dell’espressione di Rocco Pititto
Quando un gesto diventa linguaggio verbale. Con Guillaume e oltre Guillaume di Patricia Malquarti
Rapports entre geste et parole: approche orthophonique
Riferimenti biliografici

Reviews

There are yet no reviews for this product.

Le novità editoriali

Compare (0)

HideShow