0 Valutazione
16,00 €
15,20 €
You save:
0,80 €
Titolo disponibile
ISBN: 9788831911481
Scritti di psicopolitica
Autore: Fabio Domenico Palumbo
ISBN 978-88-31911-48-1
Pagine: 160
Anno: 2023
Formato: 12,5 x 19,5 cm
Collana: Surplace, 6
Supporto: libro cartaceo

Lo “slancio vitale” del desiderio è forse l’unica risorsa cui poter attingere per far fronte alla crisi, esistenziale e politica, che attanaglia i percorsi individuali e collettivi nel tempo ipermoderno. Questo saggio propone le molteplici declinazioni possibili di un’etica del desiderio, evidenziando la dicotomia fondamentale tra la versione di Gilles Deleuze e quella di Jacques Lacan, attraverso un’analisi delle voci più significative della recente letteratura critica dedicata all’eredità dei due grandi “numi tutelari” nel pensiero contemporaneo. Le letture di Mark Fisher e Slavoj Žižek, Bruno Moroncini e Massimo Recalcati, delineano un aut-aut psico-politico – etico e clinico –, tra una versione puramente affermativa del desiderio e una valorizzazione della “mancanza a essere”. Mentre l’esito finale della proposta di Deleuze e Guattari sembra essere la cattura del soggetto da parte dei meccanismi perversi del turbocapitalismo, una nuova messa in luce della dimensione “fantasmatica” della perdita, dell’assenza e della nostalgia potrebbe fornire un prezioso viatico per la risignificazione delle relazioni e delle comunità.

Fabio Domenico Palumbo (Reggio Calabria, 1975), oltre a numerosi contributi su riviste italiane e internazionali e in volumi collettanei, ha pubblicato due monografie: Economia del desiderio. Freud, Deleuze, Lacan (Mimesis, 2015); Alice allo specchio. Deleuze, Carroll e la psicoanalisi (Orthotes, 2018). È membro del comitato di redazione della rivista italo-francese “K. Revue trans-européenne de philosophie et arts”.

Eventi

Sabato 21 ottobre 2023, presentazione di Fantasmi. Scritti di psicopolitica

Nessuna recensione disponibile per questo titolo.

Autenticati per poter scrivere una recensione. Accesso