Protostoria del romanzo storico

0 Valutazione
22,00 €
20,90 €
You save:
1,10 €
Titolo disponibile
ISBN: 9788865426487
Autore: Aldo Maria Morace
ISBN 978-88-6542-648-7
Pagine: 216
Anno: 2023
Formato: 15 x 21 cm
Collana: Biblioteca di Sinestesie
Supporto: libro cartaceo

È una monografia scaturita dalla volontà di mettere a fuoco una fase, uno snodo, un transito, di solito trascurati dalla storiografia letteraria: il sostrato genetico da cui si sviluppa il repentino pollone del romanzo storico in Italia, quando in un solo anno, il fatidico 1827, ne vennero pubblicati ben sette. Una nascita rapida, una proliferazione inattesa: tanto da ingenerare l’impressione che questa fioritura sincrona e improvvisa sia avvenuta senza un radicamento profondo dalla e nella tradizione italiana, e dunque per rapida ricezione dei modelli stranieri, e in particolare di Walter Scott. Così non è, se nella genesi del fenomeno si rintracciano e si mettono a nudo le radici che alla tradizione letteraria italiana vitalmente si alimentavano. Questa protostoria, che si ferma emblematicamente al 1827, lo fa delineando e analizzando le traduzioni romanzesche che si sono succedute nel discrimine fra i due secoli e, in immediata successione, tutto quello che andava realizzandosi in Italia nell’ambito della narrativa fra Storia e finzione. Da questa indagine il sommario quadro storiografico che la precedeva ne esce profondamente mutato e innovato.

Aldo Maria Morace è professore ordinario in quiescenza di letteratura italiana. Già preside della Facoltà di Lettere e direttore del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali nell’Un. di Sassari, è Presidente dell’Edizione Nazionale di Luigi Capuana, di Federico De Roberto e di Grazia Deledda; è componente dell’Ed. Naz. di Torquato Tasso; ed è segretario e coordinatore scientifico ed editoriale dell’Ed. Naz. di Luigi Pirandello. Ha pubblicato oltre un centinaio di saggi e una quarantina di volumi (fra monografie e curatele) da Dante alla contemporaneità. I suoi ultimi volumi sono l’edizione critica di I Vecchi e i Giovani (Milano, Mondadori, 2021: per l’Ed. Naz. di Pirandello) e la curatela di La calata degli Ungheri in Italia nel Novecento di Davide Bertolotti (Napoli, La Scuola di Pitagora, 2022).

Indice

Prologo

I. Ante 1827. Le traduzioni

Prodromi settecenteschi
Narrativa odeporica
Una collana ‘femminista’
Primi romanzi storici
Altre linee itineriali
Il ‘ciclone’ Walter Scott
Dopo Scott

II. Ante 1827. La ‘romanzeria’ autoctona

Prodromi settecenteschi
Il ‘caso’ Verri
Manoscritti apocrifi
Primizie e incompiute
I «Viaggi di Petrarca»
La polemica sul romanzo storico
Sperimentalismo di Bertolotti
Romanzi odeporici
Il patetismo patriottico di Sacchi
Un anonimo alle falde del Vesuvio
Amore e morte in un castello lombardo

Epilogo

Nota bibliografica

Nessuna recensione disponibile per questo titolo.

Autenticati per poter scrivere una recensione. Accesso